informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le 5 cose che non sai sulla facoltà di lettere

Commenti disabilitati su Le 5 cose che non sai sulla facoltà di lettere Studiare a Cosenza

Sei alla ricerca di cose che non sai sulla facoltà di lettere? Avrai spesso sentito luoghi comuni come: ti sei iscritto per fare l’insegnante? Lettere è più semplice di qualsiasi altra laurea scientifica? Vuoi fare lo scrittore o il giornalista? In realtà, la facoltà di lettere è cambiata molto nel corso degli anni, soprattutto per effetto dell’avvento del digitale. Oggi, uno studente di lettere si ritrova a sostenere persino esami di informatica, perché uno degli sbocchi lavorativi possibili riguarda il mondo del web con le sue professioni digitali. Scopri insieme a noi dell’Università di Cosenza le cinque cose da sapere su lettere.

Facoltà di lettere: non si studia solo letteratura

Le cose che non sai sulla facoltà di lettere? Gli esami che costituiscono i diversi piani di studio. Oggi, infatti, la facoltà di lettere ha diversi curriculum. Poniamo che tu voglia iscriverti alla triennale L-10 in lettere con curriculum Diffusione della conoscenza. Il piano di studi include esami come:

  • teoria dei linguaggi e di nuovi media
  • ricerca educativa e analisi dei dati
  • media studies
  • app e siti web
  • abilità informatiche con approfondimenti di pensiero computazionale e coding

Come vedi, dovrai sostenere diversi esami che, probabilmente, non avresti pensato di ritrovare in un piano di studi di una facoltà umanistica. Ovviamente, a lettere non possono mancare anche gli esami classici come letteratura italiana, grammatica normativa della lingua italiana, linguistica generale e fondamenti di lingua latina.

Cose che non sai sulla facoltà di lettere: non devi per forza fare l’insegnante

La facoltà di lettere ti offre diversi sbocchi lavorativi. L’insegnamento non è l’unica opzione possibile. Questo titolo di studio, infatti, ti consente di lavorare come:

  • tecnico delle biblioteche
  • operatore museale
  • guida turistica
  • copywriter, giornalista, editor, blogger, reporter, social media manager, content manager, social specialist, content specialist
  • addetto alle risorse umane (HR assistant) e addetto alle pubbliche relazioni (PR manager)
  • correttore di bozze, addetto editoriale e revisore di testi
  • archivista
  • organizzatore di eventi culturali e di spettacoli
  • addetto ufficio stampa, responsabile comunicazione, responsabile ufficio stampa
  • impiegato nella pubblica amministrazione
  • linguista computazionale

Quest’ultima figura, per esempio, è molto ricercata nelle grandi società digitali. Il linguista computazionale è un esperto che lavora alla costruzione di software in cui la lingua ha un ruolo centrale. Non ti è chiarissimo? Ti basta pensare a un servizio come Google Translate, basato proprio sulla linguistica computazionale.

Magistrali in lettere con tante specializzazioni

Le tante magistrali diverse sono sicuramente tra le cose che non sai sulla facoltà di lettere. Una volta conclusa la triennale, infatti, puoi scegliere il tuo percorso specialistico tra numerose opzioni:

  • Antropologia culturale ed etnologia – LM-1
  • Archeologia – LM-2
  • Archivistica e biblioteconomia – LM-5
  • Conservazione dei beni architettonici e ambientali – LM-10
  • Conservazione e restauro dei beni culturali – LM-11
  • Filologia, letterature e storia dell’antichità – LM-15
  • Scienze umanistiche – LM-14
  • Linguistica – LM-39
  • Scienze geografiche – LM-80
  • Musicologia e beni culturali – LM-45
  • Scienze delle religioni – LM-64
  • Scienze dello spettacolo e produzione multimediale – LM-65
  • Scienze storiche – LM-84
  • Storia dell’arte – LM-89

Gli esami più difficili della facoltà di lettere

Se devi ancora iscriverti, vorrai sicuramente scoprire quali sono gli esami più difficili, in modo da farti un’idea sulla complessità del percorso di studi. Ebbene, secondo gli studenti ci sono almeno 3/4 “esami scoglio” che potrebbero indurti a saltare gli appelli. Qui sotto trovi la classifica delle materie più difficoltose:

  • filologia
  • linguistica generale
  • glottologia
  • letteratura latina

Se non hai studiato latino a scuola, per esempio, l’esame di letteratura latina potrebbe risultare davvero ostico. Al contrario se provieni da un liceo classico o da un liceo scientifico, ti potrebbe apparire più semplice.

Linguistica generale, invece, è un esame abbastanza complesso a prescindere dalle scuole superiori che hai frequentato. Parte della difficoltà è insita proprio nel fatto che ti ritroverai ad affrontare una materia totalmente nuova.

Di solito, il corso di linguistica è anche accompagnato da un laboratorio pratico, in cui applicherai le nozioni apprese imparando a effettuare la trascrizione fonetica delle parole. Spesso, infatti, gli esami prevedono un esonero scritto in cui dovrai fare le trascrizioni utilizzando l’alfabetico fonetico internazionale (IPA).

Tassi occupazionali e dati relativi alla facoltà di lettere

Tra le cose che non sai sulla facoltà di lettere ci sono tutti i dati su occupazione e non solo. La ricerca di AlmaLaurea datata 2020 contiene diversi dati interessanti:

  • nell’anno accademico 2018/2019 nei corsi di area umanistica erano previsti almeno il 5% di crediti di informatica. Si registra cioè un raddoppiamento dei crediti di area informatica rispetto a 15 anni fa
  • gli studenti di lettere terminano gli studi più in corso rispetto al passato. Non solo, effettuano spesso tirocini e collezionano esperienze di studio all’estero
  • a 5 anni di distanza dalla laurea magistrale trova lavoro l’86% dei laureati, con una retribuzione media di 1382 euro  (in passato la retribuzione media era pari a 1298 euro) e riescono a ottenere un contratto a tempo indeterminato nel 52,7% dei casi (in passato la percentuale di laureati con contratto a tempo indeterminato corrispondeva al 42%)

Credits immagine: DepositPhoto.com/Alphaspirit

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali